La Mossa di Ettore

The Move by Ettore

audio track min. 20, table-board 75x75x80 cm (white pencil and engraved gold leaf )

2014

.

.

Valentina-Vetturi_La-Mossa-di-Ettore_2014_tavolo_scacchiera,-matita-e-incisione-a-foglia-d'oro_-dettaglio-dell'opera_-courtesy-l'artista

[eng]

La Mossa di Ettore is a work inspired by Ettore Majorana (1906-1938?), a nuclear physicist and chess player, whose mysterious disappearance spawned a whole series of theories. A voice, broadcast into the museum galleries, talks about a chess game, played especially on 5 October 2014 at MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma, by two great chess masters, Lexy Ortega (Camaguey, 1960) and Massimiliano Lucaroni (Latina, 1969). With them, the artist introduced a new chess move inspired by Majorana, who is said to have decided to pull out from a potentially disastrous situation after he became involved in the possible development of nuclear fission. The space also has a table-chessboard, with engraved squares in anticipation of the end of the game. 

.

.

.

 

.

.

.

Valentina-Vetturi_La-Mossa-di-Ettore_2014_MAXXI__

[ita]

La Mossa di Ettore è un’opera ispirata alla figura di Ettore Majorana (1906 – 1938 ?) fisico nucleare e giocatore di scacchi, attorno alla cui misteriosa scomparsa si annidano molte ipotesi. Una voce femminile, trasmessa in filodiffusione nelle gallerie del museo, racconta una partita di scacchi, giocata ad hoc il 5 ottobre 2014 al MACRO – Museo d’arte contemporanea Roma, da due sommi maestri di scacchi, Lexy Ortega (Camaguey, 1960) e Massimiliano Lucaroni (Latina, 1969), insieme ai quali l’artista ha introdotto una nuova mossa di scacchi ispirata alla scelta di Majorana che, in seguito al coinvolgimento nel possibile sviluppo della fissione nucleare, avrebbe scelto di sottrarsi a un evento potenzialmente disastroso. Nello spazio anche un tavolo – scacchiera, su cui è inciso lo schema che anticipa il finale della partita.

.

.

.

 

.

.

.

 

.

.

.

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

La Mossa di Ettore (2014) is a work realized in collaboration with the Italian Chess Federation and it has been produced by MAXXI for the show Open Museum Open City curated by Hou Hanru and made possible by the collaboration with MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma, programma Artisti in Residenza.

Thanks to: Giulia Ferracci, Massimiliano Lucaroni, Luigi Maggi, Lexy Ortega, Fabrizio Sartori, Lino Sinibaldi, Roberto Vetturi.