Marcia per un Coro

Sound installation, 3 min. loop

2012

 .

[eng]

The installation trigs off its potential directly on the collective and individual imaginary of the audience. Through the reproduction of audio tracks the presence of a woman is evoked, which is revealed through narrations made by people who believed to see her. Like a puzzle that you can never solve, the figure of this woman with gathered up hair, is in the air, between mystery and restlessness, and it is as well connected to the popular story of a crime that was perpetrated around the fortress.

.

.

.

.

Sound Excerpt

.

.

.

.


.

.

[ita]

L’installazione rientra in quel contesto di interventi minimi che innescano il loro potenziale direttamente sull’immaginario individuale e collettivo del fruitore. Attraverso la riproduzione di alcune tracce audio viene evocata la figura di una donna, una presenza che si delinea attraverso il racconto delle persone che hanno creduto di averla vista. Come un puzzle che si ricompone senza mai risolversi del tutto la figura affascinante di questa donna dai capelli raccolti aleggia tra il mistero e l’inquietudine e si ricollega anche ad una storia popolare che si è consumata nei dintorni della fortezza.

.

.

Marcia per un coro (2012) is a sound installation produced for the show Visioni curated by Giacinto di Pietrantonio at Fortezza di Civitella del Tronto (Teramo).
The work is  set inside a cave of the fortress and spreads even to the external terrace trough the holes present on the pavement.